Francesco Viscuso | Apocalypse’s Tales

C’è un mondo immaginario – ma in fondo non più di tanto – che la fotografia pura difficilmente potrebbe esplorare. Quello in cui ci trasporta Francesco Viscuso è caotico e grottesco; un mondo pre (o post) apocalittico co-abitato da figure umane surreali, animali e divinità.

Francesco lo costruisce con la pazienza dell’artista artigiano ritagliando riviste anni ’70, cataloghi d’arte e fotografia naturalistica e creando collage analogici di squisita fattura.

Visitare il laboratorio di Viscuso è come entrare in un mondo fantastico: si apre un cassetto e salta fuori una compagnia di animaletti ritagliati, ognuno nella sua bustina di conservazione. Se ne apre un altro e ci si trova di fronte ad un archivio di icone sacre. E poi immagini dello spazio, commerciali anni ’50, creature immaginarie. Un vero mondo parallelo di figurine ritagliate.

Il lavoro originario di “Apocalypse’s Tales” è costituito da una serie di dieci tavole collage. Per la versione editoriale è stato fatto un lavoro di espansione recuperando materiale iconografico dei bozzetti preparatori e scomponendo/ingrandendo dettagli delle tavole.

Il risultato è una fanzine che esce a marchio Fugazine e Monkeyphoto per una coproduzione molto bella e curata. Un formato 18×27 – quindi una big size – per 44 pagine più copertina. Stampa HP Indigo su carta Fedrigoni Materica Gesso 120/250gr. Tiratura di 150 copie, rilegatura manuale. Prezzo 12€.

Presentata in anteprima al Funzilla Fest 2017, seguirà in tour il banchetto Funzilla a Gazebook, Castelnuovo Fotografia, Umbria World Fest.

In particolare durante lo Slideluck Gazebook (9 Settembre, Punta Secca – RG) sarà presentato in anteprima il book trailer video realizzato da Sonia Monaco ( … che non è il video qua sotto, eh ! )


Lascia un commento